ANCCEM Italian spring manufacturers association


Via Cipro, 1
Brescia - BS
Italy (25124)
Tel: +39 030 2219 3270
Fax: +39 030 2219 3202
Persona di riferimento:
Secretariat
Dettaglio news

I mollifici parlano dell'impresa futura


Pubblicata il: - 17/05/2016 Autore: Di Maggio, EIC

Si è tenuto a Verona venerdì 13 maggio 2016 l'ottantaseiesimo convegno nazionale dei mollifici italiani dal titolo: INDUSTRY 4.0 la rivoluzione nell'impresa futura.

Dopo la consueta assemblea ordinaria dell'associazione ANCCEM, il convegno è stato aperto dal Presidente Angelo Cortesi puntando l'attenzione sul connubio tra uomo e macchina nel prossimo futuro industriale. Le macchine sostituiranno l'uomo nella produzione di cose? Da rilevazioni autorevoli l'industry 4.0 porterà in Europa ad una creazione di due milioni di nuovi posti di lavoro altamente qualificati, ma altresì ad una contemporanea perdita di sette milioni di lavoratori tradizionali, con un disavanzo decisamente negativo. Il progresso tecnologico non si può fermare; si può cercare di raddrizzare le storture economiche – afferma il Presidente Cortesi - applicando due principi virtuosi: avere una visione di ampio respiro e perseguire il bene comune (che nell'impresa è rappresentato dal bene di tutti gli stakeholders). Solo questo permetterebbe di realizzare profitto attraverso la creazione di valore condiviso. Una riflessione, quella di Cortesi, che culmina con l'esaltazione dell'importanza del principio di responsabilità: è solo portando la cultura della responsabilità nelle scelte di consumo e di acquisto, nelle imprese, nella società e naturalmente nella politica che si può creare valore sociale, ambientale ed economico.



Il Prof. Sergio Cavalieri, professore Onorario presso il Dipartimento di Ingegneria gestionale dell'Università degli studi di Bergamo, si è soffermato sulle opportunità, criticità e soluzioni in tema di industria 4.0 applicata al mondo manifatturiero, un settore che da solo genera il 15% del PIL europeo. Molti sono i modi per sfruttare l'infrastruttura digitale per ottenere maggiore efficienza e nuove funzionalità dal sistema produttivo attraverso per es. il monitoraggio in remoto. Nuovi servizi, nuovi modelli di business e nuove figure professionali: l'impatto sull'organizzazione del lavoro è molto importante, e il percorso, soprattutto per l'Italia che ha un “digital divide” preoccupante, sarà lungo.

Il Dott. Giulio Guadalupi, vicepresidente del gruppo metalmeccanici di Confindustria Bergamo e direttore Innovation & Lean della Vin Service, ha portato esempi concreti di industry 4.0 applicati alla sua azienda, grazie al supporto del mondo accademico.

Il convegno è terminato con un interessante intervento del dott. Massimo Folador, Direttore dell’Unità di studi sull’Etica, centro di ricerca della Libera Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza, il quale ha sviluppato una carriera manageriale all’interno di alcune note aziende e gruppi. Autore del saggio “Un'impresa possibile. Persone e aziende che costruiscono il futuro”, best seller nell’ambito dell’editoria manageriale, Folador ha ripreso il tema della business ethics, una risposta concreta e strategica alle sfide dell'impresa moderna.

Per rimanere aggiornato sulle future iniziative dell'associazione dei mollifici italiani, potete visitare www.anccem.org
Ricordiamo per es. che il 9° Congresso Internazionale della European Spring Federation verrà organizzato proprio dall’ANCCEM a Taormina, il 29 settembre 2017.